U parrinu La storia di Padre Pino Puglisi

24/11/2017 - 20:30


Venerdì 24 novembre, ore 20,30
Vestone- Auditorium Comunale - Via Glisenti
Christian Di Domenico
U parrinu La storia di Padre Pino Puglisi
In collaborazione con Libera
Questo spettacolo è dedicato al primo martire della Chiesa ucciso dalla mafia. È stato presentato in anteprima il 22 maggio 2013, a Palermo, sull’altare della Chiesa di San Gaetano nel quartiere Brancaccio, quello stesso altare su cui don Pino Puglisi ha officiato messa negli ultimi tre anni della sua vita. Guida spirituale, confessore, insegnante di religione, amico di tutti, non si risparmiava né nella denuncia, anche durante le sue omelie sul sagrato della chiesa, né nell’azione. Ai bambini che vivevano per strada, che senza il suo aiuto sarebbero stati risucchiati dalla criminalità e impiegati per piccole rapine e spaccio e che consideravano i mafiosi degli idoli, insegnava che si può ottenere rispetto dagli altri anche senza essere criminali, semplicemente per le proprie idee e i propri valori. “Quelli che pensano troppo prima di muovere un passo, trascorrono la vita su un piede solo”.
Al termine dello spettacolo incontro con l’autore e con un rappresentante di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie
spettacolo a pagamento
 

Di seguito il programma completo della rassegna teatrale "Altri Sguardi"

Comunità Montana di Valle Sabbia

Comuni di Odolo, Pertica Alta, Sabbio Chiese, Vestone, Villanuova sul Clisi

 
altri sguardi
Teatro in ValSabbia
Terza edizione
 
4 spettacoli serali
2 incontri
2 matinèe per le scuole
dal 19 ottobre al 6 dicembre 2017
Dopo le positive esperienze delle due precedenti stagioni torna la terza edizione di ALTRI SGUARDI teatro in Val Sabbia. Vengono confermate l’importante collaborazione instaurata con EticaFestival (iniziativa promossa da Provincia di Brescia e Fondazione Provincia di Brescia Eventi), l’impronta tematica legata al rapporto tra comportamenti individuali e responsabilità civiche e l’apertura al mondo della scuola che prevede due matinée. Ma l’edizione 2017 si amplia con l’organizzazione di due incontri a ingresso gratuito; il primo con due delle personalità più interessanti del panorama musicale bresciano e il secondo, realizzato insieme a Libera, con Nando Dalla Chiesa, coordinatore del Comitato tecnico-scientifico per la legalità e il contrasto alle mafie istituito da Regione Lombardia nel 2015. Una proposta che si completa sempre di più per far conoscere la vita e le scelte di donne e uomini che hanno avuto e hanno il coraggio delle proprie scelte e la determinazione di chi si batte per il bene comune. Sempre con la volontà di confrontarsi con esperienze teatrali peculiari e significative, solcate anche da umorismo intelligente, affidate alla presenza di artisti in grado di coinvolgere il pubblico e spingerlo verso l’emozione del comprendere; proposte che si basano su rigorose ricostruzioni storiche o invenzioni che trasfigurano la realtà solo per rendere più efficace la comunicazione in quello spazio di libertà e di confronto della comunità che è il teatro.
 
Prenotazioni per gli spettacoli a pagamento da giovedì 19 ottobre
 
ALTRI SGUARDI teatro in Val Sabbia è un’iniziativa di Comunità Montana di Valle Sabbia e delle Amministrazioni Comunali di Odolo, Pertica Alta, Sabbio Chiese, Vestone, Villanuova sul Clisi
in collaborazione con EticaFestival 2017  -  Provincia di Brescia  -  Fondazione Provincia di Brescia Eventi
direzione artistica  Vittorio Pedrali
organizzazione  Eureteis Brescia
segreteria organizzativa  Francesca Zini e Eleonora Bonfadini
progetto grafico  studionoise.it
 
l’organizzazione si riserva variazioni al programma per cause indipendenti dalla propria volontà
 
 
GLI INCONTRI E GLI SPETTACOLI
 
giovedì 19 ottobre, ore 20,30
Pertica Alta - Frazione di Belprato - c/o Punto d'incontro, ex scuola materna
Piergiorgio Cinelli e Dellino Farmer
Ecochiacchiere e biocanzoni
A due giorni dalla presentazione in prima assoluta del loro nuovo lavoro comune, Basta Veleni, Piergiorgio Cinelli e Dellino Farmer si presentano al pubblico della Vallesabbia per una serata a base di (eco) chiacchiere e (bio) canzoni. Parole che non fanno male (se non a chi ha qualcosa da rimproverarsi) e liriche con musica la cui traccia (non banale) resta per allietare cuore e mente. Una prova spettacoletica!                                                      incontro a ingresso gratuito
 
mercoledì 25 ottobre   spettacolo in matinée per le scuole
Vobarno  Teatro Comunale  Piazza Migliavacca 2
NonSoloTeatro
Una storia disegnata nell’aria
per raccontare Rita Atria, che sfidò la mafia con Paolo Borsellino
Allestimento in collaborazione con Libera Piemonte
di e con Guido Castiglia - realizzato in collaborazione con Piera Aiello - luci e fonica Franco Rasulo - collaborazione alla messa in scena Fabrizio Cassanelli - scenografia Lucio Diana
 
Uno spettacolo che mira dritto al cuore, con una storia che tocca innanzitutto la dimensione delle emozioni. La storia è quella di Rita Atria, la più giovane testimone di giustizia in Italia, il cui tragico destino è profondamente legato a quello del giudice a cui aveva affidato le sue testimonianze di ragazza appartenente a una famiglia di mafia: Paolo Borsellino. Al centro della scena, la sua vitalità, le sue speranze, il suo senso di giustizia, la ribellione verso il mondo di omertà e oppressione che la circonda; ma anche la sua fragilità, il suo senso di inadeguatezza, il peso della responsabilità di trovarsi al centro di una delle vicende più drammatiche della storia italiana recente. Una storia che tutti dovrebbero conoscere.
 
 
sabato 4 novembre, ore 20,30
Odolo - Teatro Splendor- Piazza Avis
Elisbetta Salvatori
Non c’è mai silenzio – la strage alla Stazione di Viareggio
con Elisabetta Salvatori, violino Matteo Ceramelli
Lo spettacolo è prodotto dalla Fondazione Terre Medicee
È il 29 giugno 2009, e alla stazione di Viareggio passa velocissimo un treno merci, che deraglia: il gas GPL uscito da una cisterna esplode e infiamma la stazione e le vie circostanti, distruggendo case, strade, e portandosi via le vite di 32 persone. Un disastro che ha cause precise e dei colpevoli, una strage su cui si aspetta ancora di fare piena giustizia. Elisabetta Salvatori racconta quelle strade, quelle esistenze, e una città ferita che ha saputo trasformare il dolore in forza, che non sta ferma ad aspettare: si muove, si unisce ad altre realtà, denuncia, e non permette che questa vicenda sia dimenticata.
spettacolo a pagamento
 
mercoledì 15 novembre, ore 20,30
Sabbio Chiese- Cinema Teatro La Rocca - Piazzale Paolo VI
Padre Ermes Ronchi e Luciano Bertoli
Sotto il sole di Damasco. Alle radici dell’etica occidentale
Le parole dell’Apostolo figlio di tre popoli (giudeo, greco e romano) sono profondamente attuali; lo dimostra l’opera di Ronchi che, fedele agli scritti paolini, affida alla sua ispirazione poetica il potenziale creativo del messaggio di Paolo. Ne scaturisce uno spettacolo denso e affascinante, restituito con intensità dalla recitazione di Luciano Bertoli, che è anche curatore della regia e dell’allestimento. In esso risulta evidente che la carne di Dio è la nostra carne, perché l’incarnazione è come un lievito immesso nella vita di ciascun credente. Una verità che l’Apostolo sottolinea quando dice: “La mia lettera siete voi. Lettera scritta non con inchiostro, ma con lo Spirito del Dio vivente”.
spettacolo a pagamento
 
Venerdì 24 novembre, ore 20,30
Vestone- Auditorium Comunale - Via Glisenti
Christian Di Domenico
U parrinu La storia di Padre Pino Puglisi
In collaborazione con Libera
Questo spettacolo è dedicato al primo martire della Chiesa ucciso dalla mafia. È stato presentato in anteprima il 22 maggio 2013, a Palermo, sull’altare della Chiesa di San Gaetano nel quartiere Brancaccio, quello stesso altare su cui don Pino Puglisi ha officiato messa negli ultimi tre anni della sua vita. Guida spirituale, confessore, insegnante di religione, amico di tutti, non si risparmiava né nella denuncia, anche durante le sue omelie sul sagrato della chiesa, né nell’azione. Ai bambini che vivevano per strada, che senza il suo aiuto sarebbero stati risucchiati dalla criminalità e impiegati per piccole rapine e spaccio e che consideravano i mafiosi degli idoli, insegnava che si può ottenere rispetto dagli altri anche senza essere criminali, semplicemente per le proprie idee e i propri valori. “Quelli che pensano troppo prima di muovere un passo, trascorrono la vita su un piede solo”.
Al termine dello spettacolo incontro con l’autore e con un rappresentante di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie
spettacolo a pagamento
 
mercoledì 29 novembre, ore 20,30
Sabbio Chiese- Cinema Teatro La Rocca - Piazzale Paolo VI
Nando Dalla Chiesa
A proposito della Mafia, dei Cittadini, dello Stato
in collaborazione con Libera Brescia
Una serata in cui il figlio del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa racconta ,per andare oltre il mistero e aldilà della retorica e illuminare il nostro presente, gli anni in cui le stragi ordite dalla mafia palermitana furono frutto di una logica lineare, furono “stragi semplici”, figlie dell’incubo che i giudici più odiati da Cosa Nostra potessero guidare una struttura nazionale di indagini e colpire i crescenti rapporti tra gruppi imprenditoriali d’avventura e capitalismo mafioso, tra mafia e appalti, tra criminalità finanziaria e complicità politiche.                                                                                                                       incontro a ingresso gratuito
 
martedì 28 novembre spettacolo in matinée per le scuole
Idro-  Auditorium dell’I.I.S. G. Perlasca - Via Treviso, 26
Elena Guerrini
Bella tutta
Bella tutta! sono io e la mia pancia, Bella tutta! è ribellarsi a chi ci vuole trasformare in tante Barbie sorridenti, Bella tutta! è un inno alla nostra singolarità. È un tentativo di analizzare i meccanismi che ci imprigionano e ci fanno diventare tutte uguali, è un invito ad amare le nostre imperfezioni e a non cercare di essere qualcosa che non siamo. Si viaggia nel mondo delle diete, per attraversare un’adolescenza comune a molti ragazzi e ragazze soggetti al CUBO (Canone Unico di Bellezza Omologata), fino ad analizzare con poesia i canoni estetici (e di comportamento) indotti dal mondo della pubblicità e della televisione.
 
mercoledì 6 dicembre, ore 20,30
Villanuova sul Clisi - Teatro Corallo – Piazza Roma
Carlo Lucarelli
Controcanti - L’Opera buffa della censura
con Carlo Lucarelli e Marco Caronna (voce e chitarra), Alessandro Nidi (pianoforte)
voce fuoricampo Moni Ovadia, regia Marco Caronna
Due musicisti, un po’ cialtroni e in fuga da una qualsiasi dittatura, si rifugiano in uno scantinato. Lì dentro trovano uno scrittore, fuggito per motivi ben più seri. Lo scantinato sembra essere un rifugio clandestino, di epoca fascista, con un vecchio microfono e una vecchia radio. Per trasmettere o per ascoltare. I tre scoprono documenti che provano che da quel seminterrato si denunciavano gli orrori tragicomici della censura dell’epoca, lo scrittore li conosce, li commenta, li racconta…
E così parte un viaggio semiserio tra le musiche che hanno osato lo sberleffo al regime. Ma poi i tre scoprono che il microfono funziona ancora. E che la censura ha continuato il suo stupido cammino. E tra misteri svelati dallo scrittore, canzoni accennate dai musicisti, un esterno che si manifesta con rumori sinistri e con ospiti inattesi, continua il viaggio dei tre fuggiaschi…
 
Spettacolo a pagamento per il quale si ricevono prenotazioni:
Organizzazione 327.1054158 (da lunedì a venerdì dalle 12 alle 13,30) altrisguarditvs@gmail.com
Biblioteca Comunale di Villanuova sul Clisi 0365.371758 o 348.1523345     -    biblioteca@comune.villanuova-sul-clisi.bs.it con validità a conferma della ricezione
prenota il tuo posto in teatro

mail altrisguarditvs@gmail.com
telefono 327.1054158
da lunedì a venerdì dalle 12 alle 13,30
per lo spettacolo con Carlo Lucarelli
prenotazioni anche presso Biblioteca comunale di Villanuova Sul Clisi
0365.371758 o 348.1523345
biblioteca@comune.villanuova-sul-clisi.bs.it
 
Costo biglietti degli spettacoli serali a pagamento
10 € - intero
8 € - ridotto
 
Vendita biglietti in serata dalle ore 20 presso le biglietterie dei teatri
ATTENZIONE: il biglietto non è abbinato ad una collocazione precisa nella sala teatrale
 
 
Idro  -  Istituto Istruzione Superiore G. Perlasca - Via Treviso 26
Odolo  -  Teatro Splendor  Piazza Avis
Pertica Alta  -  Frazione di Belprato - c/o Punto d'incontro, ex scuola materna
Sabbio Chiese  -  Teatro La Rocca  -  Piazzale Papa Paolo VI
Vestone  -  Teatro Comunale Via Glisenti
Villanuova sul Clisi  -  Teatro Corallo  Via Circonvallazione 2/a
Vobarno  Teatro Comunale  Piazza Migliavacca 2

AllegatoDimensione
altri_sguardi_2017_pieghevole_f.pdf395.76 KB
altri_sguardi_2017_pieghevole_r.pdf394.05 KB
gdb_19_ottobre.pdf120.27 KB